Io sono qui per Svegliarmi

“L’esperienza spirituale non va forzata; né ha senso cercare di afferrarla, perché è qualcosa di delicato come il sussurro del vento. Ma si può purificare la propria motivazione e il proprio corpo e cercare di coltivarla. Poiché noi apparteniamo a una cultura che ci insegna che c’è sempre qualcosa di esterno da ottenere per essere soddisfatti, perdiamo di vista la nostra saggezza innata.

Anche se in casa sono accese le luci, il cieco continua a vivere nell’oscurità. Anche se la spontaneità tutto pervade e sta vicina, per colui che è in errore resta sempre lontana.”

Tsultrim Allione – “Donne di Saggezza”

Ognuno di noi potenzialmente potrebbe essere felice in ogni istante. In pace, sereno, senza sentire alcun attrito con ciò che accade. Questo potrebbe accadere se accettassimo il fatto che ogni istante simboleggia la realtà di massimo amore per la nostra evoluzione, ma sappiamo benissimo che se il nostro partner si comporta in un modo che ci ferisce, se il nostro datore di lavoro ci manca di rispetto, se nostra madre non ci fa sentire abbastanza amati e considerati, etc ... ci resta difficile considerare quella determinata situazione/persona e l’emozione che scatena in noi come simbolo di amore e perfezione rivolti al nostro bene più alto.


Noi pensiamo di sapere quale sia il nostro bene più alto (!!!). Ogni persona aspira a qualcosa: sentirsi in un certo modo, ottenere un certo status sociale, conquistare l’amicizia o l’amore di qualcuno.. e pensa che se realizza questa aspirazione, sarà felice. Ma se questo non accade, se l’obiettivo anziché avvicinarsi si allontana sempre di più fino a dissolversi, la nostra interiorità si disgrega in mille parti e ognuna urla a gran voce la propria infelicità, chiedendo alla vita di adattarsi alle proprie esigenze … e se la vita non lo fa, è tutta colpa sua ed ecco che l’infelicità è giustificata e rafforzata.


Questa dinamica si riflette su ogni sfera della nostra vita: privata, lavorativa, sociale, etc … La dinamica interiore -ossia lo schema: evento esterno -> giudizio -> emozione negativa- è la causa di ciò che accade nella nostra vita e non l’effetto.


L’origine di tutto dimora all'interno, ma questo principio, detto-ripetuto-stradetto all'infinito, è facile da comprendere a livello mentale, difficilissimo da comprendere a livello profondo, affinché poi divenga una naturale consapevolezza che porti a un tangibile salto evolutivo.

E’ rarissimo incontrare persone che, su un percorso di crescita ed evoluzione spirituale, applichino in modo autentico i principi cardine che vengono trasmessi. Sebbene le regole siano molto semplici e basilari, implicano comunque un lavoro quotidiano e costante che pochisssssimi riescono a portare avanti. Questo conferma l'efficacia di tali principi: basta applicarli per un breve periodo per innescare profondi cambiamenti nella propria vita.


Ma chi è davvero pronto ad abbandonare le aspettative della propria mente per affacciarsi verso quelle dell’Anima e slanciarsi verso l’ignoto?


Noi siamo qui per svegliarci. Ogni istante della nostra vita tende a questo Ideale: il famoso ritorno alla casa del Padre. Non è roba da filosofi, mistici o asceti. E’ qualcosa a cui ogni cellula dei nostri corpi -fisico, emotivo, mentale- ambisce in ogni istante.

Nasciamo, viviamo la nostra infanzia stabilendo un rapporto con i nostri genitori e il mondo, cresciamo, intraprendiamo un percorso di studi, cerchiamo un lavoro, troviamo un partner, ci sposiamo e facciamo figli, instauriamo rapporti e amicizie, ogni giorno siamo attraversati da mille emozioni, pensieri, pulsioni che assecondiamo/reprimiamo/rifiutiamo/amiamo … e ognuna di queste situazioni ci invita ad attaccarci a essa ... e noi non ce lo facciamo ripetere due volte!

Immersi in questo Gioco di Ruolo, ci identifichiamo con tutti i nostri personaggi e situazioni; anche le nostre aspirazioni si plasmano in base a questo circolo vizioso, vibrando a una frequenza sempre più bassa.


La vita però, che non si identifica mai con nulla se non con sé stessa, paziente e amorevole ci concede possibilità dopo possibilità, occasione su occasione, volta ad aprirci il cuore al Risveglio, per indurci a realizzare sempre di più la nostra vera natura di Esseri Immortali.

“La Magia è la capacità di operare con le forze dell’Universo per mezzo dell’amore.”

Salvatore Brizzi

La Magia è quindi un mezzo per ‘costruire’ la propria anima e raggiungere la serenità interiore. Il primo passo per Sentire questa Magia è semplice e difficile allo stesso tempo: ricordarsi ogni giorno, ogni istante, a ogni respiro che io sono qui per svegliarmi.


Con Amore,

Daniela

Post recenti
Archivio
Seguimi su
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square

© 2018 by Daniela Castellani. Proudly created with Wix.com

Italia - Contacts: info@danielacastellani.it