Coppia: superare i conflitti anziché evitarli

21 May 2018

 Nella vita di coppia, come ben sappiamo, tiriamo fuori il meglio e il peggio di noi stessi. Non è difficile incontrare coppie molto provate dai conflitti che, inevitabilmente, la convivenza a stretto contatto porta ad affrontare.

Una coppia che sa litigare è una coppia che ha lunga vita.

Se consideriamo infatti il conflitto come un vero e proprio rituale che avviene tra i partner, riusciamo a comprendere quanto sia importante saper esternare in maniera costruttiva i disagi, attraverso una comunicazione accogliente che non mette l’altro nel mirino, ma lo fa sentire accettato anche nella discussione.

 

È molto importante che i due partner riescano ad assumersi le proprie responsabilità che, solitamente, ammontano a 50% e 50%. Si può così partire da una base comune, dove resta sempre chiaro che nessuno dei due vuole puntare il dito sull'altro. Un buon modo per avere un approccio risolutivo è circoscrivere il problema nel momento in cui si è presentato, senza rivangare il passato né recependo la discussione su un piano del tutto personale. Questo avviene più facilmente quando entrambi i componenti della coppia sono a conoscenza delle proprie ferite interiori e del vissuto dell’altro, riuscendo a non cadere troppo nell'inganno della proiezione.

Si può quindi vivere il conflitto come un’occasione edificante, dove emergono i lati più impetuosi e senza filtri della coppia, fortificando la propria capacità di vivere una tempesta e rimanendo consapevoli che giungerà il momento della quiete.

 

Può essere utile istituire tacitamente un “Codice del Conflitto”, essere cioè capaci di non valicare determinati confini che porterebbero a vivere i litigi attraverso modalità distruttive anziché costruttive. Stabiliamo quindi alcuni punti di questo Codice che possono contribuire alla salute della relazione:

-Non dare l’altro per scontato, nel senso che bisogna mantenere viva la curiosità di conoscerlo giorno dopo giorno. Se è vero che c’è un lato immutabile nostro e dell’altro sul quale fondiamo le certezze della coppia, lo è anche il fatto che durante il cammino individuale alcuni tratti di entrambi potranno mutare, compiendo trasformazioni a volte forti e inaspettate. Cerchiamo sempre di ricordare che l’altro porta in sé un Mistero e che noi siamo spettatori dei miracoli che esso compie.

-Rispettarsi a vicenda, mantenendo un rapporto di stima reciproco. Come ci rivolgeremmo a una persona che stimiamo molto e con cui vogliamo conservare un rapporto saldo e utile per entrambi? Ecco questo è un punto molto importante, in quanto l’avere accanto una persona nel proprio quotidiano e costruire con essa dei legami che ci mantengono legati a lei, a volte ci fa percepire quella stessa persona come un vincolo anziché come il cuore della nostra vita, colei con cui condividiamo tutto di noi stessi.

-Compiere piccoli gesti d’amore per l’altro, che nutrono la vicinanza emotiva tra i due partner. Quei piccoli rituali quotidiani che aiutano a mantenere viva la famigerata “fiamma” che mantiene uniti giorno dopo giorno, notte dopo notte.

 -Ascoltare l’altro, interrogarlo sulle proprie perplessità o crisi, per quanto piccole possano essere, ma che rappresentano delle possibilità di condivisione e di esplorazione del suo punto di vista, di cui dovremmo riuscire a tenere sempre conto. Questo permette all'altro di sentirsi coinvolto nella nostra vita, e di sentirsi partecipe della nostra felicità e realizzazione.

-Stabilire una progettualità, porsi obiettivi condivisi in qualunque ambito. Più sarà importante per la vita di ciascuno quell'obiettivo, più farà sentire i due amanti uniti, donando loro un senso di appartenenza reciproca.

 

Vi riporto qui di seguito le “cinque ore magiche” suggerite da Erica Poli nel suo bellissimo libro “L’Alchimia della Coppia” (Anima Ed.): 10 minuti per salutarsi al mattino, 1 ora e 40 per chiacchierare alla fine della giornata, 35 minuti di coccole, 2 ore tutte per voi ogni settimana. Questo è il tempo minimo richiesto alla manutenzione della coppia.

 

“Qualche attimo consacrato ogni giorno alla vostra coppia farà bene alla vostra salute

e gioverà alla vostra longevità molto più di qualche ora trascorsa in palestra”.

John Gottman

 

 

Buon Cammino a tutti,

Daniela

 

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

BUROLO – dal 29 giugno al 1° luglio
“Il Cerchio della Vita” - Seminario residenziale con Daniela Castellani
Tre giorni di vita comunitaria dedicati al Lavoro di Gruppo.
Aperto a uomini e donne, con uno spazio dedicato ai bambini
Info e iscrizione (obbligatoria):
info@danielacastellani.it
Link evento fb: https://www.facebook.com/events/618869641838801/
 

 

Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Seguimi su
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square

© 2018 by Daniela Castellani. Proudly created with Wix.com

Italia - Contacts: info@danielacastellani.it